Bond 24. Le ultime news

Le prime indiscrezioni sul prossimo 007, dal titolo alla storia. Dopo la conferma di Daniel Craig e di Sam Mendes alla regia, ora è caccia al “villain”: si fanno avanti, fra gli altri, il duro Bruce Willis e l’ex Harry Potter Daniel Radcliffe. L’ex mago, il comico, il forzuto. Daniel Radcliffe, l’ex maghetto di Harry Potter, ha dichiarato che sarebbe ben felice di svelare il lato oscuro di sé interpretando un perfido rivale di Bond. Si è fatto sotto anche Bruce Willis, dichiarandosi pubblicamente più che disponibile a essere ingaggiato: “Sarebbe un sogno”. Un sogno condiviso dal comico Steve Carell che ha spiegato: “Ogni attore vorrebbe recitare in un film di Bond. È il mio sogno segreto. È interessante il modo in cui vengono costruiti i suoi nemici. Sono sempre carismatici e magnetici, ma anche umani. Sembra quasi possibile redimerli. Non sono caricature, ma persone che fanno cose cattive”. I fan britannici spingono invece per le nuove leve del cinema e della tv inglesi. Circolano in rete il nome di Benedict Cumberbatch, lanciato dal ruolo di Sherlock Holmes nella serie televisiva omonima e molto lodato nel ruolo del cattivo Khan del secondo Star Trek dell’era Abrams, mentre si fa pubblicamente avanti Matt Smith, già Doctor Who: “Non sono abbastanza prestante da fare Bond, sarei un grande villain”, dice senza falsa modestia, mentre loda la performance di Javier Bardem in Skyfall. Il film. Malgrado il mistero che avvolge la produzione il titolo, Non c’è tempo per morire, è trapelato ma poi smentito pochi giorni fa. La notizia l’ha data l’informatissimo The Sun (già il primo a scrivere che il nuovo Star Wars sarebbe stato girato in Gran Bretagna). In inglese, Devil may care è il titolo del racconto del 2008 di Sebastian Faulks (scritto per il centesimo anniversario della nascita di Ian Fleming) e sarebbe il seguito del più famoso romanzo della serie, L’uomo dalla pistola d’oro, del 1967. Pubblicato nel maggio del 2008, in Gran Bretagna il libro vendette 44mila copie nei primi quattro giorni, secondo in velocità solo alla serie di Harry Potter. Non è certo se il nuovo film prenderà in prestito solo il titolo o se anche la storia farà da spunto alla sceneggiatura, firmata, come già per Skyfall, da John Logan. Squadra che vince. Dovrebbero tornare nella squadra del nuovo film anche Ben Wishaw (Q), Naomie Harris (Miss Moneypenny) e Ralph Fiennes, il nuovo capo di Bond dopo la morte di M (Judy Dench). Appena confermato il ritorno dietro la macchina da presa di Sam Mendes, che ha regalato a Skyfall il titolo di film britannico che ha incassato di più in tutti i tempi: 1,1 miliardi di dollari nel mondo. E così dopo essersi fatto (molto) pregare, Mendes alla fine ha deciso di firmare l’accordo a Culver City, in California. A convincerlo anche il pressing dall’amico Daniel Craig, con il quale il sodalizio è nato ai tempi di Era mio padre. “Sono davvero felice di lavorare ancora con Daniel, ma anche con i produttori Michael G. Wilson e Barbara Broccoli che ringrazio per avermi dato il tempo di onorare tutti i miei altri impegni”, ha detto il regista di American Beauty, che ha appena debuttato a teatro con un adattamento di Charlie e la fabbrica del cioccolato a Londra ed è impegnato con l’allestimento di Re Lear per il National Theatre.
Black Bond. In attesa del Bond 24 già cominciano le illazioni sul futuro. Il nuovo film potrebbe essere l’ultimo di Daniel Craig (per lui sarebbe la quarta volta nei panni di 007) e circola da tempo l’ipotesi di un agente afroamericano: Craig Robinson, nato a Chicago e diventato famoso con la versione statunitense della serie The Office. Ma quella del comico 41enne è una ipotesi al momento lontana dall’essere confermata.

Advertisements

2 thoughts on “Bond 24. Le ultime news”

  1. Belle news, eccitanti, senza dubbio…ma non capisco un paio di cose: 1- Perché si insite nel dire che L’uomo dalla pistola d’oro è il romanzo più famoso di James Bond?!!!! Non mi risulta così famoso, rispetto ad altri titoli, primo fra tutti Dalla Russia con amore; 2) Non capisco perché di tanto in tanto c’è chi rilancia un James Bond “nero”….ma perché si deve insistere su questa ipotesi “fantastica? Il personaggio è bianco, non neo, cambiarlo significherebbe ammazzare il personaggio stesso, che sarebbe un’altra cosa, ma non 007. Non è razzismo, è coerenza…

    1. L’uomo dalla pistola d’oro e’ considerato il piu’ importante per il celebre villain Scaramanga. Come fama si affinca a Dalla Russia con Amore, e Si vive solo due volte. Non e’ certamente il migliore come romanzo. Il Bond nero? Non siamo noi che lo diciamo, ma e’ un opzione che ha preso in considerazione Barbara Broccoli. In una serie tutto puo’ accadere, e come dissi in una mia recente intervista: Il dopo Craig potra’ essere 1) Un James Bond giovanissimo 2) Un James Bond nero. Vedremo….

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s