Daniel Craig intervista a Time Out London

Sono tantissimi i fan in fibrillazione per Spectre, l’attesissimo film, firmato Sam Mendes, che segnerà il ritorno sul grande schermo del franchise legato a 007. Tra di essi, a quanto pare, anche lo stesso Daniel Craig, interprete di James Bond già da tre pellicole (la prima fu Casinò Royale) che, avrebbe dichiarato, non vede l’ora di farla finita con questa cosa.Spectre arriverà nei cinema di tutto il mondo nelle prossime settimane e, avvicinandosi la data d’uscita, Daniel Craig ha incontrato Time Out London e ha parlato del suo desiderio o, per dirla meglio, della sua estrema mancanza di trasporto, riguardo alla possibilità di tornare a vestire i panni dell’agente segreto.

Ecco cosa ha dichiarato Daniel Craig riguardo la possibilità di tornare ad interpretare James Bond sul grande schermo.

Nonostante il fatto che l’attore britannico sia comunque sotto contratto per un ulteriore film del franchise, Craig ha concesso alcune dichiarazioni sul suo ritorno nel ruolo di 007, in particolare, ha sostenuto che in questo momento preferirebbe uccidersi piuttosto che interpretare nuovamente Bond.
Alla domanda su come si vedrebbe a interpretare un nuovo film del franchise, l’attore ha risposto:

“In questo momento? Preferirei rompere questo bicchiere e usarlo per tagliarmi i polsi. No, non in questo momento, affatto. Va bene così, per ora abbiamo finito qui. Tutto quello che voglio è andare avanti”.

Non una dichiarazione delle più serene o incoraggianti per i fan, quindi. Per essere chiari, è evidente che Craig parli del momento attuale e non escluda, di conseguenza, un ritorno dopo un certo periodo di pausa. È comprensibile che, nel bel mezzo di un massiccio periodo promozionale, chiunque avrebbe voglia di piantarla, anche se ci sono modi più delicati di spiegarlo di come ha fatto l’attore.

Un tono più diplomatico, infatti, traspare nella sua seconda risposta:

“Non ci ho ancora nemmeno pensato. Per almeno un anno o due voglio semplicemente non pensarci. Non so quale sia il prossimo passo, non ne ho idea. E non perché sto cercando di essere cauto. Chi può saperlo? Al momento, abbiamo finito. Non sono in trattative con nessuno per nessuna cosa. Se facessi un altro film di Bond, sarebbe solo per i soldi”.

   
Una dichiarazione diplomatica, ma brutalmente onesta. Dopo quattro round indossando lo smoking di 007, Craig sostiene di aver esaurito tutto e che tutto quanto di Bond aveva, lo ha messo dentro Spectre.

“Qualunque idea avevo per Bond, l’ho messa in questo film. La “banca Bond” è a secco. Mi chiedete cosa farei in un altro film della serie? Non ho nessun indizio. Andare nello spazio? Ok, facciamolo! L’hanno già fatto. Rifacciamolo!”

Craig ha anche confermato le voci secondo cui gli Studios vorrebbero procedere velocemente al sequel di Spectre.

“Bè, sono sotto contratto per farne un altro. Era tutto programmato. Ma agli Studios c’era una reale acutezza nel girare tutto il prima possibile. In effetti, c’è stata una conversazione che proponeva di filmarli entrambi insieme. Io ho semplicemente detto “siete fuori di testa”. Nella maniera più delicata possibile. Era semplicemente troppo”.

Chi pensa sarebbe un suo degno successore? Anche qui, zero indizi.

“Guardi, non me ne importa niente. Buona fortuna a chiunque di loro! Ciò di cui mi importa è che, se smetto di fare questa cosa, la lascerò a buon punto e le persone che arriveranno dopo potranno renderla migliore. Questo è tutto”.E cosa suggerirebbe ad un eventuale successore?

“Devi crescere. La gente non fa più film come questo, è estremamente raro. Perciò non rovinare tutto…Accoglilo. Non un paio di battute come da chiché, assicurati di essere grandissimo. Devi spingere te stesso più lontano che puoi. Ne vale la pena, è James Bond!”

Sembra, quindi, che se avremo un nuovo film di James Bond con Daniel Craig nei titoli di testa, non sarà nei prossimi anni. E se dovesse tornare, c’è da aspettarsi che sarà per l’ultima volta. O forse, le dichiarazioni dell’attore sono semplicemente una sorta di contrattazione pubblica. In fondo, se lo stai facendo per i soldi, assicurati che siano davvero tanti.

5 thoughts on “Daniel Craig intervista a Time Out London

  1. Non mi convince affatto: è totalmente diversa da un’altra intervista rilascvata pochissimo tempo fa, in cui Craig invece diceva di non essere sotto contratto per i film di Bond, ma di farli solo perchè glieli proponevano e a lui piaceva accettare. Diceva anche di essere pronto, non subito, a un altro film di 007 e che ne avrebbe fatti finchè glielo avessero chiesto. Ora questa nuova intervista, del tutta opposta a quella precdente. Che sta succedendo? Craig come Lazenby? Che si sta inimicando opinione pubblica e produttori apposta pur di farsi cacciare per non restare invischiato nel ruolo?

  2. Ma come a meno da un mese dall’uscita di Spectre, Craig sembra volersi alienarsi il favore del pubblico, rilasciando dichiarazioni del genere? Oggettivamente rendendosi antipatico, con il rischio insomma di nuocere pure agli incassi del film, dai quali dovrebbe trarne una “confortevole” percentuale. Certo noi fan andremo a vederlo (e a rivederlo) a prescindere, ma il pubblico generico potrebbe venirne influenzato negativamente. Poi insomma a 47 anni se si vuole Craig in Bond25 occorre sbrigarsi, se no ripetiamo Moore in Bersaglio Mobile, Concordo comunque con Craig che era oggettivamente roba da matti girare in contemporanea Bond 24 e 25. La mia ipotesi è che le aspettative per Spectre sono così alte che genera forte tensione nell’interprete principale. Da quello che si è visto inoltre Spectre sembra aver le caratteristiche dell’ultimate Bond-Craig film. Rilanciare ancora più in alto nel successivo appare quindi una sfida molto ardua.

  3. nn sono dichiarazioni concepite per inimicarsi qlcuno e nemmeno per contrattare, seconodo me. sono dichiarazioni franche, forse ironiche -il sarcasmo non è trascrivibile su carta- di un attore che da 12 mesi lavora initerrottamente e ,giustamente, è stanco. va poi aggiunto che stiamo parlando di un vero attore, uno il cui talento e carisma è testimoniato anche dai grandi registi di hollywood e che quindi sa benissimo che, se solo lo volesse, avrebbe molto altro da interpretare oltre bond. ineffetti, se ci ripensiamo, affermazioni di questo tipo le fece, a suo tempo, anche connery, che di fatti è l’unico altro interprete che, per qualità e carisma, si sentiva tarpato in un solo ruolo. diversi sono stati moore, lazenby, dalton e brosnan: attori presi in prestito dalla serialità televisiva o dalle sfilate di moda o dal teatro elisabettiano. in tutti i casi erano attori di spessore minore, scelti apposta nella logica della intercambiabilità. con craig è diverso, lo abbiamo visto sullo schermo, e lui si arroga il diritto sacrosanto di non dissimularlo. tornare evidentemente per lui non è questione che lo appassioni, nè lo stimola.. è evidente, quindi, che la palla passa ora alla eon.

    • Come ho gia detto, nell’intervista rilasciata al periodico Best Movie di questo mese (ottobre 2015), l’intervista a Daniel Craig, su analoghe domande (contratti per futuri film, impegni avuti, ecc…) ci sono rispste diametralmente opposte. Alla domanda precisa “Quanti altri film sei tenuto a fare per contratto” la risposta di Craig è stata: “Il mio contratto non prevede nulla di simile”. E tutto il tono dell’intervista è opposto a questo. Ecco perchè dico che qualcosa non quadra, che magari si è incrinato.

  4. Fermi tutti! Leggo su badtaste che l’intervista è stata effettuata a luglio a 4 giorni dalla fine delle riprese di Spectre, e pubblicata solo ora. Allora queste dichiarazioni vanno relativizzate….Insomma l’attore era appena uscito da 7 mesi di intensa lavorazione e non ne poteva più. Il problema è che senso ha pubblicare questa intervista fatta “a caldo” solo ora?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s